4 luglio 2017

Sables di Annick Goutal (1985)


Annick Goutal Sables nel 1985
Nel 2015 ÇaFleureBon ha pubblicato nella rubrica Modern Masterpieces (Capolavori Moderni) un mio articolo su Sables di Annick Goutal, un must dell'estate che ho il piacere di condividere qui in italiano.
Luglio è tempo di vacanze nel sud dell'Europa e le coste sono un'esplosione di aromi mediterranei che riempie la calura, esaltati dalla salsedine della frizzante brezza marina. C'è una grande varietà di arbusti molto rappresentativi di questa imagine nella tavolozza del profumiere e buona parte la ritroviamo anche nei piatti della cucina, ma più di tutti l'elicriso riesce a rendere la potenza del sole allo zenith.
Immessa sul mercato esattamente trentadue anni fa nel 1985, Sables di Annick Goutal dipinge magistralmente questo caldo abbraccio grazie a una solida architettura, unica e rivoluzionaria che usa l'assoluta di elicriso, una materia prima che certamente Annick aveva incontrato durante la sua formazione a Grasse e di cui si era totalmente innamorata.

Annick Goutal Sables (1985)

Annick Goutal Sables in 1985
In 2015 I started contributing to the Cafleurebon Modern Masterpieces Serie from one of my summer must, Annick Goutal's Sables which I am happy to share here too.
July is holiday time and in South Europe the coasts are a blast of Mediterranean smells floating in the heat, highlighted by the salty sparkle of sea breeze. There’s a wide range of bushes well representing this image in the perfumer’s palette and a good part of them is also present in many dishes, but definitely immortelle succeeds in conveying the mighty sun at its zenith.
 Launched exactly thirtytwo years ago in 1985, Annick Goutal Sables masterfully renders this warm embrace by fearlessly building a unique, revolutionary architecture around immortelle absolute, a raw material Annick certainly met during her training years in Grasse and which she definitely felt in love with.

29 giugno 2017

Green Water di Jacques Fath (1946 - 2015)

Green Water - Eau de toilette givrée
pubblicità di Maurice Van Moppes (1953)
Datemi una colonia che non sia la classica colonia agrumata. La vorrei più moderna, con un tocco verde, aromatico ma non troppo maschile. Insomma dovrebbe rendere la freschezza femminile di una cascata di petali e l'eleganza scattante di una giacca di lino.
Questi erano i confini entro cui pensavo nel 2015 a cosa far sentire ai partecipanti di Serial Classic, il ciclo di workshop in cui affianco fragranze storiche che hanno dato vita o reso celebri le varie famiglie olfattive alle reinterpretazioni dello stesso tema oggigiorno.
Non era certo facile trovare una incarnazione contemporanea degli esperidati aromatici, famiglia nata con Green Water di Jacques Fath.
Durante l'incontro la formula originale ha lasciato tutti a bocca aperta: la raffinatezza mentolata di questa eau givrée è ancora così attuale che alcuni mi hanno chiesto se fosse ancora in vendita. Sembrava quasi che chez Jacques Fath la direttrice creativa Rania Naim Barakat ci stesse ascoltando: pochi mesi dopo il riposizionamento del marchio ha riportato Green Water al suo splendore.

Jacques Fath Green Water (1946 - 2015)

Green Water - Eau de toilette givrée
ad by Maurice Van Moppes (1953)
Give me a cologne that's not the classic citrus cologne. I'd like it more modern, with a green, aromatic touch but not too butch. Well, it should render the feminine freshness of a petals fall and the flawlessness of a sleek linen jacket.
These were my references in 2015 while thinking what to let people smell during Serial Classic, my workshops about historical or famous fragrances that started or made popular the various olfactory families compared to nowadays interpretations of the same theme.
It ain't easy for sure to find a contemporary embodiment for aromatic hesperides, a family started by Jacques Fath's Green Water.
During the session the original formulation knocked everybody's socks off: the minty refinement of this eau givrée still smells so up-to-date they immediately asked whether it's still available. It almost looks like chez Jacques Fath the creative director Rania Barakat Naim was listening to us: a few months later a major brand repositioning brought back Green Water to its former glory.

26 giugno 2017

1967-2017 Tanti auguri Cosmetica Italia!


Monica Vitti, affascinante bellezza anni '60
Negli ultimi anni il settore cosmetico ha fatto grandi passi rendendo sempre più labile il confine fra trattamento e ritocco, rendendo gli interventi sempre più mirati e meno invasivi. Anche la tecnologia ci ha portato smalti spray, una depilazione laser sempre più efficace ed applicazioni che ci aiutano a scegliere il taglio di capelli più adatto al nostro viso. Il futuro è tutto da scrivere, ma negli ultimi cinquant'anni la bellezza ha accompagnato i cambiamenti sociali come ci ricorda Cosmetica Italia con un progetto itinerante che celebra il cinquantesimo di fondazione dell'associazione nazionale delle imprese cosmetiche (oltre 500 aziende). 

La seconda tappa rimarrà da oggi 26 giugno fino al 2 luglio, nell'elegante salotto deco di Galleria del Corso a Milano.

Dal trucco grafico degli anni '60 ai capelloni anni '70, dai colori pop e sensazionali degli anni '80 fino alle frangette anni '90, l’installazione permette di esplorare la cosmesi e la sua valenza culturale, l’importanza sociale e gli aspetti economici. Mode e tendenze, così come libri, film e brani cult sono i protagonisti di un vero e proprio viaggio nella bellezza dal 1967 ad oggi. Da non perdere.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...